Search
  • Andy Personal Trainer

Il Miglior allenamento se hai più di 50 anni

Primo piano sui workout più efficaci per mantenere in forma il corpo e la mente, rafforzare muscoli e articolazioni, allontanare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e obesità

Si sa: per preservare un buon stato di salute nel tempo, l’attività fisica costante è fondamentale. Qualunque sia l’età. Un programma di allenamento regolare rende più giovani sia a livello estetico sia mentale, in più migliora il sonno e allontana il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, disturbi di pressione, obesità e quant’altro.

Ecco i 2 allenamenti top fra cui scegliere il proprio.


NUOTO

Da sempre è considerato lo sport ideale. La leggerezza dell’acqua sostiene il corpo riducendo la tensione dalle articolazioni, che in questo modo possono muoversi in maniera più fluida. Non per nulla, è l’attività ideale anche per chi soffre di artrite. Il nuoto risulta particolarmente indicato dopo i 50 anni perché è un’attività aerobica completa che mette in moto tutti gli artiPuntare su questo allenamento consente un potenziamento generale della muscolatura; l’unica accortezza è non limitarsi alle semplici “vasche” ma cambiare ritmo con frequenza, in modo da migliorare la capacità aerobica e stimolare al meglio il metabolismo e la struttura muscolare.


SOLLEVAMENTO PESI

Impegnare i muscoli regolarmente, anche con pesi leggeri, è fondamentale se si vuole mantenerli forti. Un’attività di sollevamento pesi aiuterà anche a tenere stabile il proprio peso con più facilità, poiché serve a bruciare massa grassa e sviluppare massa magra. L’ideale è iniziare con un personal trainer per assicurarsi di avere la postura corretta quando si sollevano i pesi. «Dopo i 40 anni il corpo tende a perdere tono ed elasticità e il sollevamento pesi è l’allenamento che per eccellenza stimola il tessuto muscolare», sottolinea Marini. «Ha inoltre un effetto positivo anche sulla produzione di testosterone, sia negli uomini che nelle donne, aspetto non indifferente sul fronte del potenziamento dell’energia mentale. Da sottolineare anche il fatto che “diventare più forti” ha un impatto positivo nelle attività e nelle relazioni al di fuori della palestra e, in generale, sull’autostima».






0 views0 comments