top of page

I migliori cibi disintossicanti: cosa mangiare durante la dieta detox

Cibi disintossicanti: quali sono le caratteristiche principali?


Innanzitutto si può dire che questi alimenti siano tendenzialmente ipocalorici, dal momento che l’apporto calorico quotidiano durante i 3 giorni di dieta detox dovrà essere abbastanza contenuto rispetto agli standard.


Questo aspetto è fondamentale per aiutare l’organismo a raggiungere il giusto equilibrio dopo un lungo periodo di abbuffate in cui probabilmente si è andati ben oltre il proprio fabbisogno calorico giornaliero.


La principale caratteristica degli alimenti disintossicati e depurativi è però un’altra: la capacità di aiutare l’organismo ad eliminare liquidi in eccesso e sostanze tossiche.



Cibi disintossicanti: quando e perché mangiarli



Quando l’eccessiva assunzione di alimenti non sani si protrae per lungo tempo (Come avviene ad esempio nel periodo delle festività), il nostro corpo ovviamente trova molta più difficoltà ad espellere liquidi in eccesso e sostanze tossiche in autonomia, ragion per cui i cibi disintossicanti si riveleranno degli ottimi alleati per aiutare nell’azione depurativa


Infatti esistono tantissimi tipi di cibi ipocalorici e allo stesso tempo disintossicanti in grado di sostenere il funzionamento dei tre organi principali che intervengono nell’attività detossificante: fegato, reni e intestino. Sono proprio questi ad essere messi a dura prova dopo un periodo di grandi abbuffate, ed è questa la ragione per cui oltre a sensazioni di gonfiore, si presentano spesso anche nausea e problemi gastrointestinali.


10 alimenti detox da introdurre nella dieta


1. Acqua

Al primo posto sia per importanza che per quantità da consumare ritroviamo sicuramente l’acqua. Il suo adeguato consumo, soprattutto nelle fasi detossificanti, permette all’organismo di eliminare più efficacemente tutte le tossine idrosolubili, di migliorare le funzionalità dell'intestino e di ottimizzare sia i processi metabolici che digestivi.

In questi momenti potrai provare ad optare per un’acqua a basso residuo, particolarmente efficace per l’azione drenante, o per un’acqua magnesica, in grado di supportare adeguatamente la funzionalità epatica ed intestinale.

2. Mele e carote

La mela e la carota, utilizzate tali e quali o sotto forma di centrifugati, sono due alimenti dotati di spiccate attività detossificanti. Oltre a ridurre l’appetito e controllare alcuni parametri metabolici, le fibre della mela e della carota hanno un'azione depurativa a livello intestinale. La più efficace eliminazione delle scorie ed il ripristino della flora intestinale, sono solo alcuni dei vantaggi più importanti legati al consumo di mela e carota.

3. Verdure amare

Verdure come carciofi, radicchio, ravanelli e cicorie sono un vero e propria toccasana per la salute del fegato. L’azione coleretica e colagoga, ossia di aumentata produzione e riversamento biliare, permetterà al fegato di scaricare un bel po' di tossine, che potranno poi essere rapidamente eliminate dall’intestino. Aggiungi quindi ai tuoi pasti un contorno abbondante a base di queste verdure, ricordandoti di recuperare l’acqua di cottura.

4. Semi di lino

Grazie all’elevato contenuto di fibre solubili ed in particolare di mucillagini, i semi di lino sono molto utili nelle fasi detossificanti. Per ottimizzarne l’efficacia, ti consigliamo di metterne in ammollo 2 cucchiaini dalla sera, e di bere l’acqua così ottenuta l’indomani mattina. Potrai invece aggiungere i semi rimanenti ad insalata o yogurt, recuperando anche l’apprezzabile contenuto di acidi grassi omega 3.

5. Limone e agrumi

Il limone, ma più in generale gli agrumi, sono frutti molto utili in queste circostanze. La presenza di citrati, infatti, oltre ad essere un naturale aiuto per la salute intestinale, può esercitare un’azione tampone, preservando così l’integrità funzionale di molti tessuti.

6. Zenzero e curcuma

Dal tipico sapore orientale, questi alimenti presentano una spiccata attività antiossidante ed antinfiammatoria, molto utile nelle fasi detossificanti. Per ottimizzarne l’efficacia ti consigliamo di assumere questi alimenti, sotto forma di tisana, dopo i pasti, o nelle acque aromatizzate.

7. Cereali a chicco

Quinoa, miglio, amaranto o riso, rappresentano degli ottimi alleati nelle fasi detossificanti, specialmente quelli privi di glutine. Sostituendo la più comune pasta o il pane, questi cereali potrebbero da un lato fornire le energie necessarie al sostentamento, dall’altro migliorare l’azione detox e la salute intestinale grazie alla presenza di fibre. L’assenza di glutine inoltre, contribuisce al miglioramento della funzionalità intestinale.

8. Tè verde

Al di là delle bene apprezzate attività metaboliche, i principi attivi del tè verde sono in grado di potenziare l’attività antiossidante e depurativa dell’organismo. Consumane una tazza al giorno per ottimizzarne l’efficacia.

9. Gambo d’ananas

Non tutti sanno che nel gambo d’ananas è presente una sostanza dalle mille virtù: il suo nome è bromelina, e la sua abilità è quella di favorire la digestione, se assunta immediatamente dopo i pasti, o di disinfiammare l’organismo quando assunta lontano dai pasti.

10. Kefir

Importantissimo alimento fermentato, è uno dei più interessanti smart food presente. La ricchezza in fermenti e probiotici rende questo alimento particolarmente indicato nel sostenere la funzionalità intestinale e la sua azione detossinante. Ottenendolo dal latte vegetale, come quello di avena, il kefir potrebbe essere così utilizzato anche dagli intolleranti al lattosio.